Teatroterapia

La Teatroterapia è un approccio creativo ed originale che combina elementi delle teorie psicologiche con i principi della messa in scena del teatro. Essa agisce con finalità preventive, rieducative o risolutive di disturbi di natura psichica, ed è in grado di  intervenire positivamente su pazienti con problematiche di natura neurologica o neurodegenerativa.

La teatroterapia consiste nella riproduzione, tramite le principali tecniche teatrali, delle proprie emozioni, paure o di semplici momenti della vita quotidiana, che vengono così portati alla luce ed osservati da un punto di vista esterno ed oggettivo. Questa terapia permette a chi ne usufruisce di raggiungere un buon equilibrio tra corpo e mente, consapevolezza della propria espressività e di acquistare maggiore sicurezza.

Teatroterapia

Morbo di Parkinson e Teatroterapia

Malattie come il Parkinson incidono profondamente sulla vita dei pazienti: i disturbi del movimento limitano le capacità motorie dei malati e li costringono a non poter avere il pieno controllo del proprio fisico. I disturbi del movimento spesso sono accompagnati anche da problemi neurologici come alterazioni dell’umore, apatia, demenza e depressione, motivo per cui diventa fondamentale l’apporto di discipline artistiche come il teatro, che si è già rivelato decisivo nell’assistenza di pazienti affetti da patologie psichiatriche e neuropsicologiche.
La Teatroterapia permette di:

  • aiutare i pazienti e i loro familiari ad accettare la malattia;
  • favorire la comunicazione e il dialogo;
  • fornire supporto psicologico e combattere sintomi come depressione e apatia;
  • far compiere una leggera attività motoria ai pazienti;
  • utilizzare tecniche teatrali per permettere ai pazienti di comunicare il proprio stato d’animo e recuperare la propria espressività.
CONDIVIDI
[cresta-social-share]